Sole, acqua e vento : … pensate a quante volte dovevate andare ad allenarvi o in gara e pioveva o faceva un caldo Africano o soffiava un vento fastidioso. Voglio darvi qualche informazione utile se vi trovaste in questa situazione. Sole : … se il sole spende, nessun problema procuratevi degli occhiali da sole che avvolgano il viso e un bel cappellino che non dia fastidio al vostro allungo-ancoraggio. Una crema solare non guasta mai. se avete sete : … bevete il giusto che vuol dire un piccolo sorso ogni due voleè, non bevete gassato o peggio bibite con integratori perchè vi possono aumentare il battito cardiaco o potreste essere allergici al contenuto. Vi consiglio acqua non frizzante fresca, non gelata. cosa mangio : … ci sono due momenti diversi, le pause tra una voleè e l’altra e durante la pausa di metà gara. Per la pausa tra volèè, mangiate cose leggere come frutta secca o liofilizzata, cioccolato a pezzetti non una tavoletta ogni 4 minuti, dovete tenere sveglio il cervello con zuccheri ma non andare ad aumentare il valore Glicemico, la conseguenza è che vi fiacchereste con il risultato di una gara disastrosa. Nella pausa di mezza gara, mangiate riso bollito magari in insalata con poco olio e sale non rimpinzatevi perchè dormireste. abbigliamento : … vestitevi a strati con abiti leggeri che non vi rendano immobilizzato. Tecnica di tiro : la vostra senza problemi Sole e caldo : … come con sole ma... state all’ombra appena scendete dalla piazzola. Assolutamente non mangiate la porghetta o le lasagne. Riposatevi e rilassatevi. se avete sete : acqua leggermente fresca, per un litro diluite una bustina di magnesio e potassio, sorseggiate dopo ogni due voleè, non attaccatevi alla bottiglietta ma al limite alternate acqua fresca con la bottiglia di acqua con magnesio e potassio. cosa mangio : … cose leggere come prima, rilassatevi e riposate come il nostro amico Orso. abbigliamento : leggero, usate un capellino e gli occhiali da sole. Tecnica di tiro : la vostra, mantenete i tempi di tiro e non abbiate fretta nessuno vi corre dietro. Pioggia : … quando piove essere in gara è un bel problema, a meno che non dobbiate qualificarvi o i vostri amici vi aspettino per una grigliato alla fine, evitate di prendere acqua ed ammalarvi. Tirare quando piove è da specialisti che hanno provato e riprovato ad essere in questa situazione. Dovete reggere lo stress ed il fastidio fisico delle sferzate d’acqua anche nel collo ed in faccia. se avete sete : … bevete acqua naturale non gassata, se fa freddo un thè caldo senza zucchero. No a Grolle dell’Amicizia, vin brulè, o ad altre fantasie di amici. cosa mangio : … leggero ma asciutto, avete una gara da finire. abbigliamento : … vale la pena spendere due parole sul tirare con la pioggia, molte volte vedo arcieri che si riparano con giubbini che secondo me non sono adatti. Dovete si ripararvi e questo comporta abbigliamento che tenga realmente la pioggia, non fidatevi di giubbini leggeri che non permettono la traspirazione, quindi Goratex o similari, coprite le gambe con pantaloni impermeabili e stivali, tirare banati è un incubo. Tecnica di tiro : … vi ho detto che per tirare sotto la pioggia bisogna essere abituati, quindi la vostra tecnica da arcieri che
stanno al sole potrebbe non reggere la gara. I tempi potrebbero allungarsi e la patelletta o lo sgangio potrebbe sembrarvi che scivoli dalle mani. Fate tutto con calma, asciugatevi le mani prima, durante e dopo ogni voleè, potrebbe essere determinante. Freddo : … brutta cosa, di solito è completato dalla pioggia o neve, non dite “hoooo ma dai, esagerato” perchè mi è capitato più volte nella mia carriera. Sono cavoli e non ve lo auguro. se avete sete : … liquidi caldi poco zuccherati. cosa mangio : … leggero ma nutriente, prosciutto e patate lesse che contengono zuccheri, no stinchi di maiale, fiorentine con l’osso o senza, trippa o Casoeûla, dopo la gara volentieri. abbigliamento : … mettete a contatto della pelle una maglietta termica e sopra un pile di buona marca, sopra ancora un gilet di pile. Non infagotattevi. questo suggerimento è per gli uomini, le donne freddolose si vestiranno con cotte di lana a sei strati, quattro calze di lana, guanti polari e capellino di pelo d’orso. Che spettacolo !!!!. Tecnica di tiro : … attenzione, se non sentite più le dita non potrete controllare niente ed è pericoloso. I tempi di tiro si allungheranno, dovrete restare concentrati e vigili. Vento : … parliamo di un gran protagonista delle giornate di allenamento e gara. Chi non ha mai subito il vento, alzi la mano, nessuno …… Se poi è associato a pioggia e magari freddo, apriticielo che disastro, meglio stare sotto le coperte al caldo. se avete sete : … bevete normalmente senza esagerare un pochino ogni voleè, non dovete avere la sensazione di sete perchè se la sentite siete già in carenza d’acqua. Bevande fresche o calde a seconda della stagione. cosa mangio :  … con moderazione. abbigliamento : … con giacche anti-vento di buona marca perche bisogna far uscire l’umidità corporea. Tecnica di tiro : … attenzione che la folata se è costante, dovete compensare ma se “vi prende e vi lascia” dovete imparare a sentire quando arriva. Appena si alza il vento, fermatevi ed aspettate qualche secondo, come cala andate in posizione e tirate, non irrigiditevi perchè non serve a nulla. Cercate di tenere i vostri tempi di tiro e non strafate. Io non sposto il mirino tra la situazione di calma e quella di vento, al limite compenso, allenatevi anche su questo. Le situazioni miste, necessitano di strategie miste, l’importante è che siate allenati ad affrontare il tempo metereologico con le sue variazioni e capricci, un risultato positivo passa anche dal saper fare questo. non siamo mai contenti …… Buon tiro
«l’arco e …»